MOD_COOKIESACCEPT_PLUS_INFO

MOD_COOKIESACCEPT_ACCEPT

A3-M: ViViBanca Torino sciupa il primo match point salvezza

Il ViViBanca Torino sciupa il primo match point per evitare la retrocessione diretta e anche una buona opportunità per fare punti che possano permettergli di evitare i play-out.

La sconfitta al tie-break contro Geetit Bologna infatti, riavvicina i felsinesi, anche se distanti comunque cinque lunghezze con due gare ancora da giocare e non avvicina invece abbastanza la zona per la salvezza diretta, lontana quattro punti.
Spartiacque della gara può essere definito l'attacco out sul 18-17 del quarto set, quando i parellini avevano rimontato 6 punti di svantaggio e avrebbero potuto far pendere dalla propria parte l'ago della bilancia, chiudendo in quattro set. Così non è stato ed ora serve voltare pagina per giocare al meglio le ultime due gare contro San Donà e Savigliano.

A Bologna, coach Simeon schiera ancora Carlevaris in palleggio al posto di Gonzi e Umek opposto. Richeri e Genovesio sono le due ali, con il rientrante Orlando e Maletto al centro e Valente libero.
Gli emiliani rispondono con Faiulli regista e Spagnol opposto, Maretti e Dalmonte in banda, Zappalà e Marcoionni centrali e Ghezzi libero.

Primo set che parte molto equilibrato con contiui break e contro break ma nessuna delle due squadre che riesce a prendere margine, finchè Bologna allunga 15-11 con l'ace di Spagnol. Il Parella, trascinato da Umek, si riavvicina (18-17) ma un super Maretti rilancia i suoi (23-17) portandoli di fatto alla conquista del primo parziale 25-19.

Nel secondo, qualche errore di troppo dei felsinei permette a Torino di partire meglio (5-8) ma, dopo una fase centrale equilibrata, Bologna opera il sorpasso con Zappalà a servizio: 18-17. Arriva anche il break di margine grazie al muro di Faiulli su Richeri (21-19) ma il ViViBanca non demorde, pareggia i conti a 21 e ai vantaggi la spunta, con Richeri che firma il 25-27 finale.

Bologna prova subito a riscattarsi e ad inizio terzo set prova a prendere margine (3-1) ma , dopo una fase punto a punto, viene raggiunta e superata da Torino: 9-11. I padroni di casa restano aggrappati alla gara, pareggiano a 17 ma subito dopo subiscono il break importante dei parellini che volano 17-21. E' il momento decisivo del set, con i biancorossoblu che chiudono subito dopo 21-25.

I padroni di casa sanno di doversi giocare il tutto per tutto se vogliono avere ancora speranze di play-out e nel quarto iniziano a spron battuto, subito 5-0, anche grazie a 4 errori consecutivi parellini. Il vantaggio aumenta ancora fino al +7 (13-6) ma con Brugiafreddo a servizio, Torino reagisce e torna sotto (18-17) con palla in mano per la parità che però Umek spedisce di poco lunga. Questo il crocevia del match, con Bologna ormai alle corde che ritrova improvvisamente vitalità e riprende margine (23-18) per chiudere poi 25-21.

Si va così al tie-break come all'andata e questa volta è il Parella a partire forte (1-4, poi 3-7) ma in due giri i felsinei rimontano e operano il sorpasso: 9-8. Torino non molla e torna a condurre (10-11) anche di due lunghezze (11-13) ma poi si spegne la luce e tre attacchi out consecutivi consegnano il match a Bologna: 15-13.

GEETIT BOLOGNA-VIVIBANCA TORINO 3-2 (25-19, 25-27, 21-25, 25-21, 15-13)
GEETIT BOLOGNA: Faiulli 6, Spagnol 16, Maretti 19, Dalmonte 14, Zappalà 6, Marcoionni 11, Ghezzi (L), Soglia 3, Bonatesta, Cogliati. N.e: Venturi, Faiella, Meer (L). All: Andrea Asta.
VIVIBANCA TORINO: Carlevaris 3, Umek 30, Richeri 8, Genovesio 5, Orlando 10, Maletto 14, Valente (L), Brugiafreddo 5, Cian, Becchio, Corazza, Fabbri (L). N.e: Gonzi. All: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 5-4, Battute sbagliate 15-18, Ricezione 59% (43%)-53% (38%), Attacco 40%-43%, Muri 14-9, Errori 30-36.